EVENTO FORMATIVO: Sicurezza del lavoro: prevenzione e sviluppo socio economico nella provincia di Barletta - Andria - Trani

Barletta 30 settembre 2010 ore 09,00-13,00; 14,00-17,00

L’ Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro,
Sede Provinciale di Barletta

in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari “A. Moro”,
Dipartimento sui Rapporti di Lavoro e sulle Relazioni Industriali

e la Camera dei Giuslavoristi di Trani

e con il patrocinio della Provincia di Barletta-Andria-Trani

e del Comune di Barletta

organizza

Convegno

Sicurezza del lavoro:
prevenzione e sviluppo socio-economico nella provincia di Barletta - Andria - Trani

Barletta 30 settembre 2010, ore 09,00 - 13,00 ; 14,00 - 17,00

Castello Svevo

Il convegno di studi si svolge lungo un percorso evolutivo ideale, che parte dalla considerazione delle novità introdotte dal Testo Unico sulla Sicurezza del Lavoro, attraversa l’analisi della convenienza economica, amministrativa e fiscale di adeguarsi alla normativa sulla sicurezza del lavoro, fino a giungere alla disamina delle sanzioni e dei meccanismi di tutela, nell’ottica della prevenzione e della responsabilità sociale delle imprese nel territorio della neo-istituita provincia di Barletta-Andria-Trani.

PROGRAMMA

SALUTI

  • Dott. Carlo SESSA- Prefetto della Provincia di Barletta-Andria-Trani
  • Rag. Francesco VENTOLA - Presidente Provincia di Barletta-Andria-Trani
  • Ing. Nicola MAFFEI - Sindaco della Città di Barletta
  • Dott. Mario LONGO - Direttore Regionale Vicario dell’INAIL
  • Dott.ssa Mariagrazia De Crescenzio - Presidente dell’Ordine dei Consulenti del lavoro della Provincia BAT

ore 9,00 – 9,30

PRESIEDE ED INTRODUCE AI LAVORI

  • Prof. Vito Sandro LECCESE - Direttore del Dipartimento sui Rapporti di Lavoro e sulle Relazioni Industriali dell’Università degli Studi di Bari

RELATORI

Il nuovo TUSL: prevenzione, sicurezza del lavoro, sviluppo economico
Prof.ssa Gabriella LEONE - I Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari
Ore 9,30 – 10,00

Gli enti pubblici della sicurezza: il ruolo dell’INAIL e degli altri enti
Dott. Lorenzo IEVA - Direttore Sede Inail di Barletta e dottore di ricerca in diritto pubblico dell’economia
Ore 10,00 – 10,30

I soggetti della sicurezza e le responsabilità nel nuovo TUSL
Avv. Francesco STOLFA - Presidente Camera Giuslavoristi di Trani e docente nel Master in “Gestione del lavoro e delle relazioni sindacali” dell’Università degli Studi di Bari
Ore 10,30 – 11,00

Prevenzione e modelli di organizzazione e di gestione (art. 30 D.Lgs n. 81 del 2008)
Dott. Luigi CARADONNA - Professionista della Con.T.A.R.P. della Direzione Regionale Inail Puglia
Ore 11,00 – 11,30

Un esempio di SGSL: l’esperienza del Pastificio Granoro s.r.l. di Corato.
Ing. Cataldo CAMPIONE - Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione
Ore 11,30 – 12,30

Agevolazioni finanziarie e trattamento fiscale degli oneri della sicurezza
Dott. Vito DI LERNIA - Consulente del lavoro
Ore 12,30 – 13,00

PAUSA BUFFET
Ore 13,00 – 14,00

Il sistema sanzionatorio del TUSL n. 81: profili sostanziali e processuali
Dott. Michele RUGGIERO
- Sost. Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trani
Ore 14,00 – 14,30

Illeciti penali in materia di sicurezza e rivalse dell’Inail
Avv. Pierfrancesco DAMASCO -
Avvocatura Regionale Inail Puglia
Ore 14,30 – 15,00

TAVOLA ROTONDA
“La sicurezza del lavoro conviene a tutti”, con interventi, domande, suggerimenti

Ore 15,00 – 16,30

Evento formativo gratuito.Gli iscritti alla Camera dei Giuslavoristi di Trani hanno precedenza sugli altri iscritti. L'elenco sarà pubblicato il 28 settembre 2010

L'evento è stato accreditato dal Consiglio dell'Ordine con attribuzione di n. 1 credito per ogni ora di effettiva partecipazione fino ad un massimo di sette crediti formativi giusta delibera dell'8/07/2010.

L'iscrizione, possibile solo attraverso il sistema "Riconosco",  è riservata ai primi 50 richiedenti.

I possessori di tesserino magnetico accederanno all'evento attraverso l'apposito sistema di riconoscimento che registrerà l'orario di entrata e di uscita ai fini del riconoscimento dei crediti formativi.

Per l'iscrizione con il sistema