Associazione Avvocati Molfetta: Comunicazione Protocollo Udienze Penali

Comunicazione Protocollo Udienze Penali

Al termine dell’udienza penale del 17.1.2006 il Giudice Unico del Tribunale di Trani, Sezione distaccata di Molfetta dott. Lorenzo Gadaleta ha convocato (ad horas) un incontro straordinario con gli avvocati penalisti (e comunque con ogni altro Collega eventualmente interessato), avendo cura di coinvolgere i rappresentanti delle associazioni territoriali di Molfetta, Ruvo-Terlizzi-Corato, Canosa nonché della Camera Penale.

In tale occasione era altresì presente il dott. Messina, Giudice incaricato di trattare gli affari penali nei Tribunali di Ruvo e di Canosa; non ha invece potuto partecipare per impegni sopravvenuti l’annunciata dott.ssa Iodice, della Procura di Trani; l’incontro ha registrato altresì la presenza del Dirigente delle Cancellerie di Molfetta e dei funzionari della Cancelleria penale e dell’Ufficio Notifiche.

L’incontro ha avuto ad oggetto la presentazione del “Protocollo delle udienze penali presso le Sezioni di Canosa, Molfetta e Ruvo” che può scaricarsi in calce.

I lodevoli intenti di tale Protocollo sono ben esplicati nella premessa dello stesso, cui per brevità rimando; in sintesi esso rappresenta in linea di massima una risposta alle molteplici e particolari esigenze di razionalizzazione della gestione delle udienze del processo penale, come evidenziatesi nella prassi applicativa e come peraltro in parte già di fatto applicate e recepite; insomma un tentativo di migliorare il lavoro di tutto l’Ufficio Giudiziario con particolare attenzione anche alle esigenze della nostra categoria.

E difatti la risposta dei Colleghi penalisti presenti all’incontro è stata positiva e il Protocollo stesso è stato da tutti, senza distinzione alcuna, accolto con favore.

Naturalmente resta sempre aperta la porta per ulteriori miglioramenti e modifiche “in progress”, ove utili, intelligenti e possibili.

Precisiamo che il Protocollo può considerarsi immediatamente vigente e si applica anche ai processi in corso, ove chiaramente compatibile.

Lo stesso è stato pienamente condiviso anche dalla Procura di Trani, che pure ad esso si adeguerà.

L’esperienza tuttavia è limitata ai processi celebrati nei Tribunali suindicati.

Per questo - poiché è interesse della Associazione che rappresento farsi portatrice di tale iniziativa (ove il progetto possa ritenersi condiviso – come credo) presso il nostro Ordine e presso le altre realtà circondariali, affinché tale prassi possa essere estesa e uniformata, e comunque per ogni opportuna esigenza di pubblicizzare detto Protocollo anche per consentire la sua conoscenza ai Colleghi del Circondario e oltre, prego codesta Spett.le Redazione di pubblicare l’allegato Protocollo sul sito internet del nostro Ordine.

Il Presidente dell’Associazione Avvocati Molfetta
Avv. Donato de Tullio