A.GI.FOR- Associazione Giovanile Forense

Statuto

STATUTO

Natura dell’Associazione

  1. Scopo dell’Associazione è la formazione culturale professionale ed etica e l’assistenza materiale e morale dei giovani che intendono esercitare la libera professione forense.
    L’Associazione è apolitica.
  2. L’Associazione promuove ed organizza attività di consulenza, d’indirizzo e di assistenza negli studi universitari, in quelli post-universitari per la preparazione al concorso di Procuratore Legale, nello svolgimento della pratica legale presso gli studi legali e gli uffici giudiziari, nell’esercizio effettivo della libera professione forense.
  3. L’Associazione svolge attività di collegamento tra studi legali e neo laureati, affinché, favorendo l’effettivo inserimento in studi selezionati, i giovani possano esercitare proficuamente la pratica legale ed avviarsi dignitosamente alla professione.
  4. L’Associazione promuove la conoscenza e la osservanza effettiva delle regole fondamentali di deontologia professionale.
  5. L’Associazione interviene, nei modi necessari e consentiti, presso le autorità politiche e le entità culturali per la tutela giuridica, economica e morale della libera professione forense.
  6. L’Associazione favorisce l’incontro e la collaborazione tra colleghi specializzati nei diversi rami del diritto ed organizza attività ricreative per rafforzare i vincoli di amicizia e di solidarietà professionale ed umana tra gli aderenti all’Associazione.

Struttura dell’Associazione

  1. Gli organi dell’Associazione sono:
    • - l’Assemblea dei soci;
    • - il Consiglio Direttivo;
    • - il Presidente.
  2. La qualità di socio si ottiene con l’iscrizione all’Associazione, previa domanda dell’interessato e parere favorevole del Consiglio Direttivo.
  3. Requisito indispensabile per l’adesione è l’iscrizione: a) all’Albo degli Avvocati; b) al Registro dei Praticanti Procuratori; c) alla Facoltà di Giurisprudenza, a condizione del superamento di almeno 12 esami. È altresì indispensabile il possesso dei requisiti previsti dalla Legge professionale per l’esercizio della libera professione forense.
    Il limite di età è fissato a 45 anni.
  4. L’Associazione consta di tre categorie di soci:
    • Avvocati e Procuratori;
    • Praticanti Procuratori;
    • Laureandi in Legge.
  5. L’assemblea dei soci è unica e comprende le tre categorie dei Soci. Si riunisce annualmente per la discussione sulla relazione del Presidente, approva il programma di attività ed elegge il Consiglio Direttivo, su base uninominale.
  6. Il Consiglio Direttivo è l’organo di direzione e propulsione dell’Associazione. Dispone ed organizza le attività necessarie al perseguimento degli scopi dell’Associazione.
    È composto di 9 membri.
    Si riunisce a richiesta del Presidente o di 4 membri.
    Le modifiche allo Statuto sono deliberate a maggioranza assoluta del Consiglio Direttivo, previo parere favorevole di tutti i Soci Fondatori.
  7. Il Consiglio Direttivo, quadriennalmente e a maggioranza dei 2/3, elegge il Presidente, Il Segretario, il Vice-Presidente, il Tesoriere ed il Responsabile delle Relazioni Esterne.
  8. Il direttivo e le sue relative cariche potranno essere rieletti per un massimo di 3 mandati.
  9. Il Presidente ha funzione di coordinamento, nonché funzione generale di rappresentanza, di amministrazione dei volontari contributi all’Associazione e di custodia dei libri in cui si registrano le attività sociali.
  10. Tutte le iniziative sociali saranno subordinate alle possibilità materiali e ai mezzi cui potrà disporre l’Associazione.